Archive for gennaio, 2014

Dopo lo scippo di voli dell’aeroporto di Bari ai danni di quello di Brindisi, dopo la soppressione di alcuni treni diretti per Lecce, che ora fanno capolinea a Bari, ecco un altro capitolo dell’infinito romanzo che vede il capoluogo pugliese ed “poteri forti” del governo “baricentrico” remare a senso unico, contro il Salento.

E’ notizia di oggi, l’inaugurazione del portale www.italiagodturisma.com, sito interamente in cirillico, ideato per promuovere il turismo italiano in Russia, in occasione dell’Anno incrociato del Turismo Russia-Italia, avviato a settembre scorso e che andrà avanti per tutto il 2014.

Il sito, presentato all’ambasciata d’Italia a Mosca, nasce grazie ad un accordo tra il ministero degli Affari Esteri, il ministero della Cultura e l’Enit sotto il coordinamento dell’ambasciata.

Peccato però, che tra le 10 località promosse nella sezione dedicata alla puglia, non compaia nessuna cittadina della provincia di Lecce.

Perchè usare fondi pubblici per far conoscere a potenziali turisti Russi la bellezza della Firenze del Sud, o di Otranto, o del Capo di Leuca? Meglio indirizzare i flussi nel Barese e nella Valle d’Itria!

Speriamo che prima o poi questo campanilismo abbia termine e si riesca una buona volta a fare sistema, lavorando per il bene di tutti i pugliesi!

 

Ecco la pagina del sito dedicata alla nostra regione

In crociera: il check-in

Sono tornato da una bellissima crociera nel Mediterraneo e, come promesso, ecco qualche articolo per chi, come feci io prima di partire, è alla ricerca di informazioni perchè alla prima esperienza.

Cominciamo con il check in!

Arrivato in stazione a Civitavecchia, per 10,00 euro un taxi mi ha portato proprio sotto la nave.

Li, ad accogliermi sotto un padiglione, il personale del porto e della compagnia.

Lasciato il bagaglio più “voluminoso” (ricordate di compilare le fascette che vi sono state consegnate con il biglietto!) mi è stato consegnato il numero di attesa per il check-in vero e proprio.

Arrivato il mio turno, lascio i dati della mia carta di credito da abbinare alla tessera che mi sarà consegnata a momenti, e con la quale si effettuano gli acquisti a bordo. In alternativa avrei potuto pagare in contanti l’importo da caricare, ma questo avrebbe comportato una “fila” a fine crociera per recuperare il “resto”. Con una piccola webcam mi “immortalano” nei loro terminali ed in pochi secondi ecco tra le mie mani la card magnetica.

Ad ogni accesso o uscita dalla nave, degli addetti controllano la corrispondenza tra la tessera (la foto che appare sui loro schermi) e chi si presenta al controllo.

Prima di salire a bordo, però, troverete la postazione per acquistare eventuali pacchetti bevande (io ho preso quello “acqua”) e dovrete dribblare il primo delle dozzine di fotografi ufficiali che vi accompagneranno durante tutta la crociera.

Eccovi finalmente davanti alla tanto sognata “scaletta”!

Buona crociera!